Giuseppe Palanti

Nudo Femminile

Codice :  ARARNO0081884

non disponibile

Giuseppe Palanti

Nudo Femminile

Codice :  ARARNO0081884

non disponibile
Dettagli Prodotto

Nudo Femminile

Artista:  Giuseppe Palanti (1881-1946)

Titolo opera:  Nudo femminile

Epoca:  XX Secolo - 1900

Soggetto:  Nudo

Tecnica artistica:  Pittura

Specifica tecnica:  Acquarello

Descrizione:
Acquarello su carta. Firmato in basso a destra. Giuseppe Palanti è stato pittore, pubblicitario, illustratore, scenografo, figurinista e docente italiano di arti figurative all'Accademia di Brera di Milano. Nella sua produzione pittorica figurano diversi ritratti a personaggi importanti dell'epoca, tra tutti quello di Papa Pio XI e uno dei ritratti ufficiali di Benito Mussolini. Numerosi i suoi ritratti di personaggi femminili. In cornice.

Condizione prodotto:
Prodotto in discrete condizioni che mostra alcuni segni di usura.

Dimensioni cornice (cm):
Altezza: 60
Larghezza: 45
Profondità: 3

Dimensioni opera (cm):
Altezza: 55
Larghezza: 40

Informazioni aggiuntive

Pittura:
La pittura è l'arte che consiste nell'applicare dei pigmenti a un supporto come la carta, la tela, la seta, la ceramica, il legno, il vetro o un muro. Essendo i pigmenti essenzialmente solidi, è necessario utilizzare un legante, che li porti a uno stadio liquido, più fluido o più denso, e un collante, che permetta l'adesione duratura al supporto. Chi dipinge è detto pittore o pittrice. Il risultato è un'immagine che, a seconda delle intenzioni dell'autore, esprime la sua percezione del mondo o una libera associazione di forme o un qualsiasi altro significato, a seconda della sua creatività, del suo gusto estetico e di quello della società di cui fa parte.

Acquarello:
L'acquerello o acquarello è una tecnica pittorica che prevede l'uso di pigmenti finemente macinati e mescolati con un legante, diluiti in acqua. L'acquarello è una tecnica popolare per la sua rapidità e per la facile trasportabilità dei materiali, che lo hanno reso la tecnica per eccellenza di chi dipinge viaggiando e all'aria aperta. Il supporto più usato per questa tecnica è la carta che viene usata preferibilmente ad alta percentuale di cotone puro, in quanto la fibra lunga di questo vegetale non si modifica a contatto con l'acqua. La carta che si acquista in commercio si misura in grammi metro (peso di un foglio di 1 metro quadrato). La stesura dell'acquerello può avvenire secondo tre tecniche distinte: 1) per velature sovrapposte, le quali, oltre a conferire forza e tonalità al colore stesso, conferiscono al disegno preparatorio solitamente eseguito a matita leggera, la necessaria profondità pittorica utile alla rappresentazione dei volumi, delle ombre e della luce; 2) pittura bagnato su bagnato, ovvero la stesura del pigmento colorato effettuata sul foglio di carta bagnato in precedenza cosicché i colori si diffondano scorrendo e conferendo un aspetto soffuso al dipinto; 3)pittura bagnato su asciutto in cui il pigmento viene steso dopo essere stato disciolto con una quantità d'acqua sufficiente a farlo scorrere sul foglio asciutto.

Proposte alternative

Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK