Fausto Pratella, attribuibile a

Scorcio Marino con Pescatori

Codice :  ARARNO0153027

120,00
Noleggia
Per noleggi di durata superiore ai 30 giorni è necessario contattare l'assistenza clienti
Contattaci
Vai su www.dimanoinmano.it per acquistare il prodotto
Acquista
Fausto Pratella, attribuibile a

Scorcio Marino con Pescatori

Codice :  ARARNO0153027

120,00
Noleggia
Per noleggi di durata superiore ai 30 giorni è necessario contattare l'assistenza clienti
Contattaci
Vai su www.dimanoinmano.it per acquistare il prodotto
Acquista

Fausto Pratella, attribuibile a - Scorcio Marino con Pescatori

Caratteristiche

Scorcio Marino con Pescatori

Artista:  Fausto Pratella (1886-1964) Attribuibile a 

Titolo opera:  Scorcio marino con pescatori

Epoca:  XX Secolo - dal 1901 al 2000

Soggetto:  Paesaggio Marino

Origine:  Italia

Tecnica artistica:  Pittura

Specifica tecnica:  Olio su Tela

Descrizione : Scorcio marino con pescatori

Olio su tela. Firmato in basso a sinistra F. Pratella. Nel Golfo di Napoli, identificabile dal Vesuvio sullo sfondo, su un tratto sabbioso di costa un gruppo di pescatori con le loro donne tirano in secca le barche. Luce e colori riempiono l'atmosfera della scena. L'artista napoletano Fausto Pratella, figlio di Attilio, seguì inizialmente lascia paterna, dipingendo marine piene di luce e di movimento, come quella qui proposta, ma presto volle discostarsi dalla scia di Attilio, scegliendo soggetti e tecniche differenti, che lo condussero a dipingere i freddi parchi periferici di Milano, portando nelle sue tele le visioni suggestive di quei verdi, di quei grigi, di quei bruni saturi di quella vaporosità umida e nebbiosa tipicamente lombarda. Il dipinto è presentato in cornice in stile.

Condizione prodotto:
Prodotto in condizioni molto buone che può mostrare lievi tracce di usura; può aver subito interventi di restauro effettuati da un esperto.

Dimensioni cornice (cm):
Altezza: 65
Larghezza: 87
Profondità: 7

Dimensioni opera (cm):
Altezza: 50
Larghezza: 70

Informazioni aggiuntive

Artista: Fausto Pratella (1886-1964)

Nato a Napoli, figlio del noto pittore Attilio, Fausto Pratella si formò all'Accademia di Belle arti della città natale, esordendo giovanissimo nelle manifestazioni pittoriche della città. Ispiratosi inizialmente alla produzione paterna, si cimentò in "marine" ricche di colori e luce, ma ben presto, giovandosi degli stimoli delle proprie risorse individuali, Fausto Pratella non tardò a mostrare, tra le immediate correnti delle giovani leve, non solo capacità di artista aperto ai più ambiti principi evolutivi, ma il talento di un personaggio eclettico ed istintivo.Dopo la prima guerra mondiale a cui partecipò attivamente riportande la compromissione della salute, sulla spinta verso l'ideazione e la ricerca nell'arte, scelse di trasferirsi a Milano, ove operò per circa un ventennio, penetrando nei freddi parchi periferici di Milano e portando nelle sue tele le visioni suggestive di quei verdi, di quei grigi, di quei bruni saturi di quella vaporosità umida e nebbiosa tipicamente lombarda. Le opere di questo periodo, quasi tutte sviluppate in grosse dimensioni, gli assicurarono un notevole prestigio nelle alte sfere dell'arte milanese, nel corso delle Manifestazioni nazionali ed internazionali cui partecipava. Le opere di questo periodo, quasi tutte sviluppate — contrariamente a quelle del padre Attilio — in grosse dimensioni, gli assicurarono un notevole prestigio nelle alte sfere dell'arte milanese, nel corso delle Manifestazioni nazionali ed internazionali cui partecipava. Le opere di questo periodo, quasi tutte sviluppate — contrariamente a quelle del padre Attilio — in grosse dimensioni, gli assicurarono un notevole prestigio nelle alte sfere dell'arte milanese, nel corso delle Manifestazioni nazionali ed internazionali cui partecipava. Peggiorata notevolmente la sua salute, Fausto Pratella rientrò a Napoli, insediandosi a Capri ove sperava di beneficiare del clima, ma non ancora sessantenne si spense nella casa paterna.

Epoca: XX Secolo - dal 1901 al 2000

Soggetto: Paesaggio Marino

Tecnica artistica: Pittura

La pittura è l'arte che consiste nell'applicare dei pigmenti a un supporto come la carta, la tela, la seta, la ceramica, il legno, il vetro o un muro. Essendo i pigmenti essenzialmente solidi, è necessario utilizzare un legante, che li porti a uno stadio liquido, più fluido o più denso, e un collante, che permetta l'adesione duratura al supporto. Chi dipinge è detto pittore o pittrice. Il risultato è un'immagine che, a seconda delle intenzioni dell'autore, esprime la sua percezione del mondo o una libera associazione di forme o un qualsiasi altro significato, a seconda della sua creatività, del suo gusto estetico e di quello della società di cui fa parte.

Specifica tecnica: Olio su Tela

La pittura a olio è una tecnica pittorica che utilizza pigmenti in polvere mescolati con basi inerti e oli.

Disponibilità prodotto

Il prodotto è visibile presso Milano

Disponibilità immediata
Pronto per la consegna in 2 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine del prodotto.
Consegna tra i 7 e i 15 giorni in tutta Italia. Per le isole e le zone difficilmente raggiungibili i tempi di consegna possono variare.

Proposte alternative
Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK