Arte

prezzo

90 € 9800 € Applica

dimensioni opera


7 cm 253 cm

9 cm 393 cm

0 cm 550 cm
Applica

artista

Arte

Nel nostro catalogo puoi trovare Opere d’Arte del XVI° secolo fino ai giorni nostri. Nella nostra galleria d’arte online è presente un importante e raffinata selezione di quadri antichi, arte contemporanea e sculture con cui potrai arricchire la tua casa.


 

 

ordina per

Mosè fa Scaturire l'Acqua dalla Roccia
novità
ARARPI0132736

Mosè fa Scaturire l'Acqua dalla Roccia

ARARPI0132736

Mosè fa Scaturire l'Acqua dalla Roccia

Olio su tela. Scuola italiana del XVII-XVIII secolo. La grande scena raffigura un episodio biblico tratta dal libro dell'Esodo: mentre Mosè sta conducendo il popolo d'Israele, liberato dalla schiavitù dall'Egitto, nel deserto verso la Terra Promessa, la sua gente si lamenta per la sete; egli allora si rivolge a Dio chiedendogli consiglio, e riceve l'ordine di andare su una montagna e di colpire con la sua verga una roccia, da cui sgorga miracolosamente tutta l'acqua necessaria. Nella scena il miracolo è già avvenuto: Mosè sta alla sinistra, con la verga in mano, e seguito dal fido fratello Aronne, mentre tutto il campo è occupato da diverse donne che accorrono con le brocche per attingere dell'acqua miracolosa che scorre ai loro piedi. Il dipinto, in prima tela, è presentato in cornice adattata di fine '800.

Contattaci

Contattaci
Ritratto di Donna con Collana di Perle
novità
ARARPI0132217

Ritratto di Donna con Collana di Perle

ARARPI0132217

Ritratto di Donna con Collana di Perle

Olio su tela. Scuola nord-Europea. Il gradevole ritratto di una giovane donna in elegante abito da sera impreziosito dal giro di perle al collo, richiama i modi pittorici di Peter Lely (1618 -1680), il pittore olandese che si dedicò prevalentemente al ritratto, divenendo presso la corte di Londra e in tutto il regno d'Inghilterra il successore, nel ruolo di ritrattista, di Antoon van Dyck. Il dipinto, restaurato e ritelato, è presentato in cornice dorata d'epoca.

Contattaci

Contattaci
Ritratto di Donna con Spartito
novità
ARARPI0132218

Ritratto di Donna con Spartito

ARARPI0132218

Ritratto di Donna con Spartito

Olio su tela. Scuola Nord-europea. Una giovane donna vuole richiamare la sua passione, o forse il suo ingaggio, nel mondo della musica, facendosi ritrarre con uno spartito in mano. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice dorata in stile.

Noleggia

700,00€

Noleggia
Veduta dei Fori Imperiali di Roma
novità
ARARPI0132735

Veduta dei Fori Imperiali di Roma

ARARPI0132735

Veduta dei Fori Imperiali di Roma

Olio su tela. L'ampia veduta dei Fori imperiali di Roma rientra nella vasta produzione vedutistica del periodo del Grand Tour, destinata ai ricchi aristocratici europei in viaggio per l'Europa - e in particolare in Italia, ove Roma era considerata meta obbligata -, che volevano un ricordo dei luoghi visitati. I Fori Imperiali romani sono un complesso architettonico composto da una serie di edifici e piazze monumentali, centro dell'attività politica di Roma antica, edificate in un periodo di circa 150 anni, tra il 46 a.C. e il 113 d.C. Nonostante gli ampliamenti, gli incendi, i restauri e le ricostruzioni, nel corso dell'Antichità i Fori Imperiali mantennero intatte sia la loro conformazione architettonica che la loro funzione. La loro distruzione quasi definitiva avvenne durante il Rinascimento per mano di Papa Giulio II (1503-1513), che sfruttò tutta l'area come cava di materiali da riutilizzare nel progetto di rinnovamento edilizio e artistico della città da lui avviato. A poco valsero le proteste di artisti di primo piano come Raffaello e Michelangelo. Nei secoli successivi furono intraprese varie campagne di scavo, con maggiore vigore a partire dal XIX secolo, ma l'area fu completamente scavata agli inizi del XX secolo e le architetture antiche furono quasi del tutto cancellate per fare spazio alla realizzazione di via dei Fori Imperiali, che collega Piazza Venezia con il Colosseo. Il Foro fu riscoperto a partire dal Cinquecento anche grazie ai pittori di vedute romane che in quel periodo amavano dipingere le rovine affioranti nell'area del pascolo. La veduta qui proposta presenta i Fori Imperiali prima degli scavi iniziati nell'Ottocento, quando appunto ancora non era stata realizzata la via che li attraversa tuttora: essi sono ancora circondati da una verde campagna e sullo sfondo si stagliano i colli romani. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice dell' 800 riadattata.

Contattaci

Contattaci
Scena Bacchica
novità
ARARPI0132215

Scena Bacchica

ARARPI0132215

Scena Bacchica

Olio su tela. Scuola Nord-europea. Il dipinto dai toni pacati, propone allo spettatore, impersonato dalla figura dell'uomo in basso a destra che osserva arrampicato sul ramo di un albero, una scena di intrattenimenti orgiastici tra uomini e donne in un paesaggio che evoca l'Eden con animali liberi e in pace (il pavone, i conigli..). Tra gli altri, sulla sinistra un bambino sta giocando con delle bolle di sapone: è evidente l'intento di contrapporre la fugacità della vita ai piaceri dei sensi; in alto, sulle nubi, osserva la scena una divinità, Chronos, il dio del tempo, che con la sua falce sottolinea la mortalità umana. Un 'etichetta sulla cornice attribuisce l'opera al fiammingo Philippe- Augustin Immenraet (1627-1679), per la vicinanza del soggetto paesaggistico al suo stile. L'opera, restaurata e ritelata, presenta una caduta di colore centrale. E' presentata in cornice in stile.

Contattaci

Contattaci
San Giovanni Battista
novità
ARARPI0132211

San Giovanni Battista

ARARPI0132211

San Giovanni Battista

Olio su tela. Giovanni Battista è stato rappresentato, avvolto nella tradizionale pelle d'animale, seduto su una roccia in contemplazione del crocifisso; in basso a destra sgorga dalla roccia una fonte d'acqua, simbolo battesimale. Compaiono quindi i suoi tradizionali segni iconografici, testimoni delle sue peculiarità missionarie, benchè la posa del santo sia atipica, più contemplativa che da predicatore. Le modalità pittoriche sono vicine alla scuola spagnola di derivazione a Murillo, il massimo artista spagnolo del barocco religioso, che permeava le sue figure di una intensa interpretazione psicologica. Il dipinto, restaurato e ritelato, è presentato in cornice antica coeva, con piccole mancanze.

Contattaci

Contattaci
Rotolo da Affissione
novità
ARAROT0135020

Rotolo da Affissione

ARAROT0135020

Rotolo da Affissione

Scritta in bella calligrafia su carta con bordi in seta, di tipo Yisebiao (montatura a un colore). Firma e sigillo dell'artista in rosso, nell'angolo inferiore sinistro. Un rotolo appeso è uno dei molti modi tradizionali cinesi di mostrare ed esporre la pittura e la calligrafia. I rotoli appesi sono destinati generalmente a essere esposti per brevi periodi di tempo e sono poi arrotolati per essere legati e riposti al sicuro; vengono ruotati secondo la stagione o l'occasione, e non rimangono mai esposti in modo permanente. La superficie da dipingere della carta o della seta può essere montata con bordi decorativi di seta di broccato. Questo rotolo è presentato in cornice, disteso su pannello.

Noleggia

95,00€

Noleggia
Claude Joseph Vernet seguace di
novità
ARARPI0133307

Claude Joseph Vernet seguace di

Scorcio di Porto con Figure

ARARPI0133307

Claude Joseph Vernet seguace di

Scorcio di Porto con Figure

Olio su tela. Fine XVIII secolo. Grande scorcio di un porto, sovrastato da un torrione a ridosso del quale si trova il cantiere navale; in primo piano, diverse figure di uomini e donne, intenti a pescare sul molo. Svettano ovunque bandiere di fantasia. Il dipinto, restaurato e ritelato, è presentato in cornice in stile. di fantasia.

Noleggia

700,00€

Noleggia
Erno Tibor
novità
ARARNO0129987

Erno Tibor

Scena di Processione

ARARNO0129987

Erno Tibor

Scena di Processione

Olio su tela. Firmato in basso a sinistra. La scena raffigura una processione popolare in un paese della campagna ungherese, come si desume dai caratteristici abiti: una folta folla cammina in processione, mentre molti altri fedeli lungo la strada ossequiano la Croce e i gonfaloni portati a braccia. E' opera dell'artista ungherese di origini ebraiche Erno Tibor, che formatosi all'Accademia di Belle Arti di Budapest, studiò poi a Parigi e lavorò in tutta Europa, stabilendosi a Nagyvárad (Oradea) in Romania, dove egli fondò una scuola d'arte. Lì rimase fino a quando, nel1944, fu deportato nel campo di concentramento di Dachau, ove morì. Tibor si affermò dapprima come pittore vicino all'impressionismo, per passare successivamente ad una pittura più moderna. Suoi soggetti furono prevalentemente i luoghi da lui vissuti, raffigurati in scene ricche di personaggi e di episodi di vita popolare. Il dipinto presenta diversi lievi rattoppi. E' presentato in cornice dorata di metà '900,c on diverse mancanze.

Noleggia

700,00€

Noleggia
Edgard Farasyn
novità
ARARNO0129985

Edgard Farasyn

Scena di Lavoro sulla Spiaggia

ARARNO0129985

Edgard Farasyn

Scena di Lavoro sulla Spiaggia

Olio su tela. Firmato in basso a destra. L'imponente scena descrive l'impresa di tirare a riva una barca con un traino di cavalli: le sei possenti bestie sono le protagoniste, dislocate a coppie su diversi piani, mentre alcuni pescatori provvedono a sistemare le funi di traino; mare, cielo e spiaggia si pongono su tre linee parallele, che sfumano anche cromaticamente l'una nell'altra; perpendicolare a queste linee, il pennone della barca, che realizza l'unione tra i tre elementi. Edgar Pierre Jozef Farasyn (il suo nome appare anche come "Edgard Farasyn" e "Edgard Farasijn".) artista belga formatosi ad Anversa ove poi lavorò, fu pittore, acquarellista, incisore, grafico. I Inizialmente dipinse scene per bambini, ma dal 1885 passò alla pittura all'aria aperta, dipingendo molte scene cittadine e nel vecchio mercato del pesce di Anversa, ma anche molti paesaggi campestri e vedute dei villaggi. Attratto dal mare, vi soggiornò regolarmente, realizzando molte scene realistiche della vita dei pescatori e delle loro famiglie. I suoi primi lavori si caratterizzavano per uno stile realistico, con colori piuttosto grigi e cupi, e con un'atmosfera rigorosa. Successivamente egli passò ad un uso più luminoso del colore e ad una rappresentazione sottile della luce. L'opera qui presentata per le notevoli dimensioni (inusuali per l'artista), fanno pensare ad un lavoro per una committenza importante. E' presentato in ricca cornice dorata di inizio '900.

Contattaci

Contattaci
Soggetto Storico
novità
ARARPI0133337

Soggetto Storico

ARARPI0133337

Soggetto Storico

Olio su tela. Scuola veneta. La scena, ambientata in un territorio desertico a ridosso di montagne innevate, vede una carovana in viaggio, con al centro una importante figura femminile in groppa ad un cammello, che si rivolge ad un servitore più in basso; si desume l'elevato ceto sociale della donna, dominante su tutti gli altri, e si ipotizza la raffigurazione della Regina di Saba, la ricchissima regina biblica proveniente dall'Oriente per incontrare il re Salomone. Le modalità pittoriche richiamano la produzione di Francesco Fontebasso (1707-1769) uno dei principali esponenti della pittura veneta del periodo rococò. Probabilmente la piccola opera era un bozzetto per tela o affresco più grande. Al retro è presente un'etichetta di provenienza dalla storica collezione Simonetti di Roma. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice di fine '800.

Noleggia

550,00€

Noleggia
Jacques Blanquer
novità
ARAROT0133613

Jacques Blanquer

Ritratto Femminile 1891

ARAROT0133613

Jacques Blanquer

Ritratto Femminile 1891

Olio su tela. Firmato e datato 1891 in basso a sinistra. Efficace ritratto di giovane donna. Presenta piccole cadute di colore diffuse e un ritocco sullo sfondo a sinistra. E' presentato in cornice dorata coeva.

Noleggia

245,00€

Noleggia
Aleardo Villa
novità
ARAROT0131515

Aleardo Villa

Ritratto di Giovane Donna

ARAROT0131515

Aleardo Villa

Ritratto di Giovane Donna

Olio su tela. Firmato in basso a destra. Il bel ritratto propone un volto roseo incorniciato in una nuvola di bianco, quello di un vaporoso collo in pelliccia che sfuma nello sfondo quasi dello stesso colore. Esso risulta di grande efficacia ed intensità emotiva: leggero nei colori e nella vaporosità dei tratti, resi con pennellate rapide e senza contorni, contrasta la vezzosità quasi infantile del fiocco rosa tra i capelli, con lo sguardo intenso e meditabondo della giovane donna. Un altro ritratto femminile realizzato da Aleardo Villa nel 1892 e venduto in asta a Londra nel 1995, che presenta la stessa donna seduta e con lo stesso abito bianco, è stato considerato e titolato come un ritratto della grande attrice Eleonora Duse. Apprezzato pittore, illustratore e pubblicitario, Villa studiò sotto la direzione del Bertini all'Accademia di Brera. Abilissimo nel ritrarre i volti e la figura femminile, sensuali e abbigliate alla moda, Villa verso la fine della carriera abbandonò la pittura per dedicarsi esclusivamente alla grafica pubblicitaria: fu apprezzato cartellonista presso le Officine Grafiche Ricordi di Milano. Il dipinto è presentato in cornice coeva.

Contattaci

Contattaci
Venezia Scorcio Lagunare
novità
ARARNO0133843

Venezia Scorcio Lagunare

ARARNO0133843

Venezia Scorcio Lagunare

Olio su tavola. Prima metà del '900. Non firmato, il dipinto è una gradevole opera dilettantesca che propone uno scorcio della laguna veneziana visto dalla spiaggetta di un'isola antistante, con un tavolo di ristoro presso la riva e barchetta di pescatori che sta approdando. Vivaci i colori e larga e veloce la pennellata. L'opera è presentata in cornice dorata coeva.

Noleggia

85,00€

Noleggia
Giacobbe Riceve la Tunica Insanguinata di Giuseppe
novità
ARARPI0132228

Giacobbe Riceve la Tunica Insanguinata di Giuseppe

ARARPI0132228

Giacobbe Riceve la Tunica Insanguinata di Giuseppe

Olio su tela. Scuola veneta del XVIII secolo. Il dipinto raffigura l'episodio biblico tratto dal libro della Genesi, in cui i fratelli di Giuseppe, gelosi per la predilezione che il padre Giacobbe ha per lui, lo vendono schiavo a mercanti che vanno in Egitto e dichiarano al padre che è morto : gli portano in prova la tunica sporcata del sangue di un animale, quella tunica speciale che Giacobbe aveva fatto tessere appositamente per il figlio prediletto. In questa rappresentazione, in cui i vividi colori sottolineano il dramma, spicca l'intenso movimento del vecchio patriarca, che, sfigurato in volto dal dolore, cerca di tenere lontano da sè quel tessuto macchiato, spostando tutto il corpo sulla sinistra e allungando il braccio per non consentire che si avvicini a lui, quasi un tentativo di negare l'evidenza. Sulla destra, il gruppo di tre fratelli, stretti tra lor in atteggiamento complice, che si dicono e si indicano l'un l'altro il dramma paterno. Restaurato e ritelato, il dipinto è presentato in cornice antica riadattata.

Contattaci

Contattaci
Eugenio Sgaravatti
novità
ARARCO0133928

Eugenio Sgaravatti

'Si fanno in 4 per Paolo' 2010

ARARCO0133928

Eugenio Sgaravatti

'Si fanno in 4 per Paolo' 2010

Laminato sottile di alluminio spruzzato con colori acrilici. Al retro è presente la scheda di autocertificazione dell'opera, con la firma e tutti i dati (titolo, dimensioni, tecnica, data e dedica). Il titolo è espresso anche al verso, mediante punzonatura al centro. "Eugenio Sgaravatti nasce a Roma. Frequenta scuole in Italia, Svizzera, Olanda e Inghilterra. La passione per viaggiare lo porta in cento nazioni diverse, approfondendo le sue conoscenze umanistiche. La grande mole di messaggi recepiti nei suoi viaggi stimolano la sua vocazione e spingono l'artista a dedicarsi esclusivamente alla pittura. Opera nel suo studio nella capitale a villa Iris in Via Appia Antica 107. Dipinge composizioni e paesaggi astratti con qualche sussulto figurativo. Le sue opere contengono elementi di ripetitivitá, che rispecchiano il carattere ossessivo e seriale della vita contemporanea. Dipinge a olio ma sperimenta anche vernici acriliche, resine poliuretaniche e pigmenti in polvere. Data la sua versalità i supporti, variano: tela, cartone, legno e laminati metallici." (biografia tratta dal sito dell'artista). Opera presentata in cornice.

Noleggia

75,00€

Noleggia
Lino Baccarini
novità
ARARNO0133338

Lino Baccarini

I Girovaghi

ARARNO0133338

Lino Baccarini

I Girovaghi

Olio su cartone pressato. Firmato in basso a destra. Al retro il titolo. Originario di Mantova ma formatosi artisticamente all'Accademia di Brera, come allievo di Cesare Tallone, Lino Baccarini espose alla Biennale milanese e poi in tutta Italia, distinguendosi soprattutto come ritrattista, anche di personalità celebri. L'opera propone un paesaggio di pianura coltivata, con una fila di carri di girovaghi che avanzano lentamente sulla strada in mezzo ai campi. E' presentato in cornice in stile.

Noleggia

120,00€

Noleggia
Annunciazione Scultura in Terracotta
novità
ARARNO0130698

Annunciazione Scultura in Terracotta

ARARNO0130698

Annunciazione Scultura in Terracotta

Scultura in terracotta smaltata a policromia raffigurante "L'Annunciazione".

Noleggia

150,00€

Noleggia
Busto di Bambino in Marmo
SELECTED
novità
SELECTED
ARARAR0132766

Busto di Bambino in Marmo

ARARAR0132766

Busto di Bambino in Marmo

Scultura in marmo bianco di gusto rinascimentale raffigurante busto di bambino. Il costume con le sue pieghe e le maniche finemente scolpite a ricamo evidenziano la buona capacità scultorea dell'artista anonimo.

Noleggia

700,00€

Noleggia
Mario Moretti Foggia
novità
ARARNO0133340

Mario Moretti Foggia

Monte Rosa Macugnaga

ARARNO0133340

Mario Moretti Foggia

Monte Rosa Macugnaga

Olio su cartone pressato. Firmato in basso a sinistra. Al retro ulteriore firma a matita, con il titolo ed etichetta con numerazione. Bello scorcio di Macugnana, la località montana della Val d'Ossola ove il pittore visse fino alla morte e che spesso raffigurò nelle sue opere. Nato a Mantova, Moretti Foggia si formò al'Accademia di Brera come allievo di Cesare Tallone e Mosè bianchi. Paesaggista e ritrattista dipinse ad olio, tempera, acquarello e a fresco. Suoi quadri sono presenti nella collezione del Quirinale e presso gallerie pubbliche e private in Italia, Svizzera, Stati Uniti e America Latina. Instancabile viaggiatore, soggiornò a lungo in Oriente dove eseguì numerosi studi di costumi e paesaggi esposti a Londra, Parigi e Bruxelles. Partecipò a varie mostre collettive nazionali ed internazionali, tra il 1922 e il 1954 diede vita a 10 personali con grande successo di pubblico e critica. L'opera è presentata in cornice coeva.

Noleggia

525,00€

Noleggia

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK