Arte

Contemporanea

prezzo

180 € 6000 € Applica

dimensioni opera


22 cm 201 cm

26 cm 250 cm

1 cm 61 cm
Applica

Arte

Contemporanea

In queste sezione puoi trovare tutte le opere di arte contemporanea in vendita nel nostro catalogo online. Un’ampia e raffinata selezione che comprende dipinti, disegni, collage, serigrafie, litografie, sculture, manifesti di artisti italiani e internazionali. Tutti pezzi unici con cui potrai arredare la tua abitazione

Hai opere d'arte simili da vendere? Contattaci!  Acquistiamo T  Acquistiamo Mail  Acquistiamo W



 

ordina per

Eugenio Sgaravatti
novità
ARARCO0133928

Eugenio Sgaravatti

'Si fanno in 4 per Paolo' 2010

ARARCO0133928

Eugenio Sgaravatti

'Si fanno in 4 per Paolo' 2010

Laminato sottile di alluminio spruzzato con colori acrilici. Al retro è presente la scheda di autocertificazione dell'opera, con la firma e tutti i dati (titolo, dimensioni, tecnica, data e dedica). Il titolo è espresso anche al verso, mediante punzonatura al centro. "Eugenio Sgaravatti nasce a Roma. Frequenta scuole in Italia, Svizzera, Olanda e Inghilterra. La passione per viaggiare lo porta in cento nazioni diverse, approfondendo le sue conoscenze umanistiche. La grande mole di messaggi recepiti nei suoi viaggi stimolano la sua vocazione e spingono l'artista a dedicarsi esclusivamente alla pittura. Opera nel suo studio nella capitale a villa Iris in Via Appia Antica 107. Dipinge composizioni e paesaggi astratti con qualche sussulto figurativo. Le sue opere contengono elementi di ripetitivitá, che rispecchiano il carattere ossessivo e seriale della vita contemporanea. Dipinge a olio ma sperimenta anche vernici acriliche, resine poliuretaniche e pigmenti in polvere. Data la sua versalità i supporti, variano: tela, cartone, legno e laminati metallici." (biografia tratta dal sito dell'artista). Opera presentata in cornice.

Noleggia

75,00€

Noleggia
Letizia Fornasieri
ARARCO0131752

Letizia Fornasieri

Scorcio di Scrittoio 1989

ARARCO0131752

Letizia Fornasieri

Scorcio di Scrittoio 1989

Olio su tavola. Firmato e datato 23 aprile '89 al retro. Letizia Fornasieri, milanese di nascita, si diploma in Pittura presso l'Accademia delle Belle Arti di Brera nel 1981. Da allora ha inizio il suo “mestiere” di pittrice sostenuto dall'amicizia del pittore americano William Congdon. Il tema costante della sua produzione è l' indagine della realtà -“non per competere con essa, ma per confrontarsi e per conoscersi”, infdagine che associata ad una continua sperimentazione del mezzo espressivo, le hanno valso riconoscimenti della critica e del pubblico. Opera in cornice.

Noleggia

150,00€

Noleggia
Ettore Sordini
ARARCO0130767

Ettore Sordini

Senza Titolo 1960

ARARCO0130767

Ettore Sordini

Senza Titolo 1960

Tecnica mista su carta. Firma e data al retro. Artista milanese, formatosi all'Accademia di Brera, Ettore Sordini è stato amico, collaboratore e discepolo di Lucio Fontana; dopo la prima fase futurista, la pittura di Sordini lascia decantare il valore materico e diventa sempre più rarefatta. Cresce e si definisce il suo interesse per il segno, un segno esile e scarno, primario ma sinuoso, e per una cromia tenue e delicata, quasi impalpabile. Sordini “si avvale di una tecnica tutta grafica per costituire sulla tela, nel cui campo domina una sola tonalità cromatica, tracce rade e sottili di colore che rimandano a memorie di immagini antropoidi filamentose". Verso la fine degli anni '50 attua un approfondimento del rapporto tra segno-gesto e natura e l'opera acquista così una spazialità lirica maggiore, accompagnata da un cromatismo tenue e delicato. Come ben è avallato anche dall'opera qui presentata, si può dire che Sordini “parte dal segno per arrivare alla pittura servendosi del colore in funzione spaziale e luminosa”. L'opera è presentata in cornice.

Noleggia

200,00€

Noleggia
Paolo Barrile
ARARCO0127588

Paolo Barrile

Composizione di Riquadri Astratti 2002-2003

ARARCO0127588

Paolo Barrile

Composizione di Riquadri Astratti 2002-2003

Acrilico su tela. Si tratta di una composizione, realizzata dopo la produzione, di dodici tele quadrate (30 x 30 cm), ognuna delle quali porta al retro la data di realizzazione (anni 2002-2003), il numero di serie e il titolo; la maggior parte sono intitolate "Scrittura", giocando sulla proposta di giochi di lettere e di parole. Paolo Barrile, artista ambientalista comportamentale, si distingue per una pittura fortemente materica, che utilizza per portare messaggi di forte impatto ecologico e ambientalista; in particolare è l'artista del Messaggio Terra e dell'Arte Amplificata, in cui esprime la sua "follia ecologica" su scala planetaria. La serie "Scrittura" appartiene al suo periodo delle scritture e dei graffiti (1993-2005): in queste sue opere Barrile parte dalle tag più belle che trova per la strada, scritte di getto, e le riprende con amore, disponendole con i suoi colori e i suoi equilibri compositivi, con l'intento di salvare e tramandare ai posteri i graffiti con cui i giovani riempiono le mura delle città. Le dodici tele sono scomponibili e presentabili in ri-composizioni differenti.

Noleggia

300,00€

Noleggia
Paolo Barrile
ARARCO0127587

Paolo Barrile

Stan Diggei senza Denaro 1996

ARARCO0127587

Paolo Barrile

Stan Diggei senza Denaro 1996

Tecnica mista su tavola. A retro presenti firma, titolo e data di realizzazione. Paolo Barrile, artista ambientalista comportamentale, si distingue per una pittura fortemente materica, che utilizza per portare messaggi di forte impatto ecologico e ambientalista; in particolare è l'artista del Messaggio Terra e dell'Arte Amplificata, in cui esprime la sua "follia ecologica" su scala planetaria. L' opera presentata appartiene al suo periodo delle scritture e dei graffiti (1993-2005): in queste sue opere Barrile parte dalle tag più belle che trova per la strada, scritte di getto, e le riprende con amore, disponendole con i suoi colori e i suoi equilibri compositivi, con l'intento di salvare e tramandare ai posteri i grafiti con cui i giovani riempiono le mura delle città. Anche in questa opera Barrile riprende un graffito urbano firmato e lo ripropone secondo la sua personale interpretazione. Con cornice.

Noleggia

240,00€

Noleggia
Felice Canonico
ARARNO0125311

Felice Canonico

Stratosfera 1962

ARARNO0125311

Felice Canonico

Stratosfera 1962

Olio su tela. Al retro presenti titolo, data e firma dell'artista. Presente cartiglio di provenienza dalla Galleria Falchi di Milano. Felice Canonico nasce a Messina, ove esordisce da autodidatta , facendosi notare all'interno del circuito delle esposizioni cittadine; segue poi un periodo di formazione a Firenze con Ardengo Soffici e Pietro Annigoni. Dal '51 al '60, collabora con i maggiori cantieri dell'edilizia messinese. Trasferitosi a Milano, frequenta la galleria Blu, entrando in contatto con gli artisti più innovativi dell'epoca: Fontana, Burri, Vedova, Borlotti, Santomaso. Espone a Roma, Venezia, Parigi, Londra, Stoccarda, Copenaghen, Los Angeles, vincendo pure diversi premi. Nella sua lunga e versatile attività sperimenta le più diverse e alternative tecniche artistiche. L'opera è presentata in cornice.

Noleggia

238,00€

Noleggia
Emanuele Luzzati
ARARCO0123553

Emanuele Luzzati

Bozzetti per Costumi

ARARCO0123553

Emanuele Luzzati

Bozzetti per Costumi

Tempera su carta. Firmati in basso, i quattro bozzetti, presentati su due fogli fronte e retro, sono corredati del titolo del nome del personaggio e dal titolo dell'opera. Due propongono i costumi per "Il volpone" di Ben Jonson, gli altri due quelli di Fenisa e del Capitano Osorio, personaggi dell'opera "L'amo di Fenisa " di Lope de Vega. I due disegni sul retro presentano in alto la secca dicitura matita "No", evidentemente perchè disegni scartati dall'artista. Straordinaria è stata l'eclettica attività di Emanuele Luzzati, illustratore, scenografo, costumista, decoratore, maestro in ogni arte applicata; è stato anche due volte candidato al Premio Oscar per due film di animazione. Interprete di una cultura figurativa abile e colta, capace di usare con maestria ogni sorta di materiale (dalla terracotta allo smalto, dall'intreccio di lane per arazzi all'incisione su supporti diversi, ai collage di carte e tessuti composti) per costruire bozzetti di scene, di costumi, di allestimenti navali, grazie alla ricchezza del suo mondo fantastico, all'immediatezza ed espressività del suo stile personalissimo, Luzzati è stato uno degli artisti più amati e ammirati del nostro tempo. I bozzetti sono presentati in cornice con doppio vetro.

Noleggia

300,00€

Noleggia
Opera di Ugo Nespolo
ARTCON0000629

Opera di Ugo Nespolo

You you 1967

ARTCON0000629

Opera di Ugo Nespolo

You you 1967

Pannello ad intarsi colorati con acrilici. Firmato e datato in basso a sinistra. Sul retro ulteriore firma, data e il titolo. Opera giovanile, appartiene al periodo di esordio dell'artista.

Contattaci

Contattaci
Giuseppe Ajmone
ARARCO0051474

Giuseppe Ajmone

Nudo, 1964

ARARCO0051474

Giuseppe Ajmone

Nudo, 1964

Olio su tela. Firmato e datato in basso a destra; titolo e ulteriore data al retro. Giuseppe Ajmone, artista della Valsesia formatosi all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, è stato uno dei firmatari del Manifesto del Realismo del 1946. Oltre alle nature morte e ai paesaggi, dominanti nel suo primo periodo artistico, Ajmone si interessa al filone dei nudi che caratterizzeranno gran parte della sua produzione pittorica realizzata dalla metà degli anni Sessanta ad oggi. In cornice.

Noleggia

350,00€

Noleggia
Nikas Safronov
ARARCO0116425

Nikas Safronov

San Giorgio 1992

ARARCO0116425

Nikas Safronov

San Giorgio 1992

Olio su tavola. Firmato in basso a destra. Al retro in cirillico presenti il titolo, la data e la localizzazione a Bergamo. L'artista lituano, che attualmente vive e lavora tra Mosca, l'Italia e il Regno Unito, è considerato uno dei più importanti artisti russi contemporanei. Nella sua ampia produzione si trovano paesaggi, nature morte, molti ritratti di personaggi famosi e le sue composizioni surreali, espressione di una sua peculiare "visione onirica" della realtà. Anche in questa tavola, seppur nello stile delle icone tradizionali, viene proposta la raffigurazione del famoso San Giorgio in una chiave surreale che rimanda a De Chirico, ove al drago viene sostituito un'oca, la testa del santo è un uovo, di contorno vi sono figure di maghe..... un'interpretazione chiaramente poco ortodossa! La tavola presenta una fenditura verticale. L'opera è presentata in cornice.

Contattaci

Contattaci
Bill Davis
ARARCO0114447

Bill Davis

Fiore Urbano 2016

ARARCO0114447

Bill Davis

Fiore Urbano 2016

Tecnica mista: su legno dipinto fiore in tessuto in un campo geometrico. Firmato e datato al retro. L'artista dice di sè: "E' il grande amore per l'arte che mi ha spinto a concretizzare emozioni e visioni coloristiche che da sempre vivevano nella mia vivace immaginazione. Suggestioni che derivano da varie influenze pittoriche che ho rivisitato in una personale interpretazione".

Noleggia

50,00€

Noleggia
Bill Davis
ARARCO0114448

Bill Davis

Serratura Indiscreta 2019

ARARCO0114448

Bill Davis

Serratura Indiscreta 2019

Tecnica mista: opera su plexiglas con inserti in tessuto e rifiniti con oli. Firmato e datato al retro. L'artista dice di sè: "E' il grande amore per l'arte che mi ha spinto a concretizzare emozioni e visioni coloristiche che da sempre vivevano nella mia vivace immaginazione. Suggestioni che derivano da varie influenze pittoriche che ho rivisitato in una personale interpretazione".

Noleggia

50,00€

Noleggia
Pierluigi Rolando
ARARCO0114351

Pierluigi Rolando

Citadel 2001

ARARCO0114351

Pierluigi Rolando

Citadel 2001

Scultura a tecnica mista: ferro, legno e fotografie. Designer di fama internazionale, Pierluigi Rolando, laureato in ingegneria tessile e affermatosi primariamente nell'industria tessile del cashmere nell'azienda di famiglia, crea capi da lui stesso definiti “sculture in cashmere modellate sul corpo umano”. All'inizio degli anni '70 passa al design con collezioni per lo sport attivo e contribuisce alla nascita della Fila. Nel tempo libero alterna interessi scultorei a interessi pittorici; inventa figure in polistirolo espanso e collages in legno, cartone e materiali vari. Ma la scultura è da sempre la sua grande passione: per quarant'anni l'arte è “vissuta istericamente nei ritagli di tempo", ma dal 1993 Rolando sceglie di dedicarsi interamente solo ad essa. Utilizzando materiali diversi come terracotta, ferro di recupero, legno, propone soggetti vari, con volti grotteschi dalle espressioni tese e sofferenti, mani forti e caricaturali, simboli di antiche ed eroiche gesta di un'epoca lontana, personaggi delle religioni e della mitologia. Il suo universo visionario è popolato da guerrieri, condottieri ed imperatori, cavalli-totem e creature immaginarie; la sua arte è suggestiva, fiabesca, incantata. La cittadella qui presentata, che ben esprime questa passione per la mescolanza di materiali molto diversi tra loro, è stata creata dopo il tragico crollo delle Torri gemelle di New York, nel settembre 2001: le due torri, simboli della modernità, si ergono ancora intatte all'interno di una lastra di metallo contorta e di degrado e disfacimento, realizzato attraverso una lastra di metallo contorta. La scultura è presentata in teca in plexiglas.

Noleggia

575,00€

Noleggia
Nevio Bedeschi
ARARCO0111044

Nevio Bedeschi

Senza Titolo 1969

ARARCO0111044

Nevio Bedeschi

Senza Titolo 1969

Tecnica mista su faesite. Firmato e datato al retro. Nell'opera spicca in basso a destra il volto nel casco della tuta di un astronauta: l'anno di realizzazione rimanda al primo ammaraggio sulla luna, e l'opera vuol essere quindi un omaggio a tale evento unico nella storia. La ricerca pittorica di Nevio Bedeschi Bedeschi, originario di Faenza, miscela spesso elementi del reale con un espressionismo astratto, ma fin dagli esordi si egli apre a quelle riflessioni sul sociale che caratterizzeranno la sua attività più significativa nel tempo. Nella seconda metà degli anni Sessanta la sua ricerca si definisce: tra memoria e cronaca la figura umana o brani di natura risultano in conflitto con geometrizzazioni simbolo di alienazione, solitudine e isolamento. Oltre che pittore, Bedeschi è stato grafico: eseguito opere a tiratura limitata e ha illustrato libri di racconti, fiabe e poesie per alcune collane editoriali. L'opera è presentata in cornice.

Prenotato

non disponibile

Prenotato
Composizione astratta
ARTCON0000684

Composizione astratta

Il resto

ARTCON0000684

Composizione astratta

Il resto

Tecnica mista su tela. Al retro il titolo "Il resto" e firma non identificata. Montato su pannello di plexiglass e con doppia cornice.

Prenotato

non disponibile

Prenotato
Composizione di Giannetto Fieschi
ARTCON0000825

Composizione di Giannetto Fieschi

Dell'Idealismo 1966

ARTCON0000825

Composizione di Giannetto Fieschi

Dell'Idealismo 1966

Tecnica mista su tela. Firmato in alto a destra. In basso a destra presente dedica e data 1966. Al retro il titolo. Giannetto Fieschi, pittore italiano di nobili origini nato in Val Brembana ma formatosi artisticamente a Genova, ha intrapreso, durante i suoi lunghi soggiorni all'estero (Parigi, Barcellona New York), studi di semantica grafica. Dopo un inizio informale-spaziale ha recuperato l'elemento figurativo anticipando tendenze dell'arte pop. Nelle sue composizioni introduce forti suggestioni surreali di segno decadente e di poetica escatologico-emblematica, affrontando temi che vanno dalla violenza, alla conoscenza e all'eros. Si è occupato di ogni forma d'arte , compresa l'arte postale, di calligrafia, è autore di libri di disegni e di saggi sull'arte sacra contemporanea e sul valore etico della pittura murale: è considerato l'intellettuale dell'arte. L'opera proviene da una importante collezione bresciana. E' presentata in cornice.

Noleggia

203,00€

Noleggia
Charles Moody (1979)
ARTCON0000422

Charles Moody (1979)

Olio su compensato

ARTCON0000422

Charles Moody (1979)

Olio su compensato

Charles Moody (1979), olio su compensato. Firmato al retro. L'opera è stata esposta alla personale dell'artista "Borderland" presso la Galleria Corso Venezia Otto a Milano, come dimostra il cartiglio cartaceo al retro. Charles Moody si laurea nel 2003 all'Art Institute of Boston e, dopo tre anni vissuti a Milano, sceglie di vivere a New York. Nella sua arte l'attenzione è rivolta al processo (arte concettuale, process art) più che al contenuto dell'immagine ed è in questo scarto che la pittura si esprime al meglio. Un'arte che nasce dall'approvazione di immagini televisive (quasi mai cinematografiche) ed in particolare da popolari soap opera. Il lavoro di Moody va oltre l'immagine mediale di massa personalizzando la scelta su immagini particolari che, ai suoi occhi, offrono una potenzialità narrativa; sono immagini di transizione, momenti di passaggio tra una scena e l'altra. L'artista si serve di una manualità pittorica ad olio per riprodurre la bassa qualità dell'immagine televisiva esaltando l'effetto "blurring", di sfocatura. Ci troviamo di fronte ad una perdita della dimensione spaziale, in una temporalità confusa-diffusa-impalpabile in cui si fa fatica a riconoscere i confini (appunto "Borderland"). In queste distorsioni percettive, in cui il tempo si dilata si espande, ogni quadro rappresenta un "punto di indiscernibilità" all'interno del quale il riconoscimento dell'oggetto rappresentato passa in secondo piano. Il tempo di Moody non è né cronaca né storia ma sospensione. (Da "Charles Moody, Borderland", a cura di Gianni Romano, catalogo della mostra, CorsoVeneziaOtto, novembre-dicembre 2009)

Noleggia

50,00€

Noleggia
Figura di Saverio Terruso
ARTCON0000768

Figura di Saverio Terruso

Terremotata

ARTCON0000768

Figura di Saverio Terruso

Terremotata

Tempera su carta. Sul retro è presente la firma dell'artista, con il titolo e una dedica. Saverio Terruso, pittore di temperamento essenzialmente mediterraneo, legato culturalmente ed emotivamente alla sua terra d'origine, la Sicilia, annovera tra la sua produzione un'ampia gamma di opere che vogliono trasmettere il fascino autentico di un mondo rurale che è ormai sul punto di scomparire definitivamente; in esse vengono rappresentati soprattutto personaggi rurali, quali i contadini con la coppola, al lavoro o in trattoria, o donne melanconiche rinchiuse nei loro scialli, curve sulle loro attività quotidiane in casa, oppure protagoniste di processioni. La sua pittura è caratterizzata da toni piuttosto drammatici, con forti tensioni deformanti e con colori molto accesi e spesso contrastanti. Il disegno proposto esprime notevole intensità drammatica, sia nei colori che nelle forme, con l'intento di richiamare l'emozione forte del tragico evento a cui rimanda. Presentato in cornice.

Noleggia

63,00€

Noleggia
Serigrafia di Mimmo Rotella
ARARCO0106152

Serigrafia di Mimmo Rotella

Marilyn

ARARCO0106152

Serigrafia di Mimmo Rotella

Marilyn

Serigrafia. Firmata in basso a destra. Numero di serie 49/100 in basso a sinistra. considerato uno dei protagonisti della scena artistica della seconda metà del XX secolo, Mimmo Rotella ha legato la sua figura al movimento del Nouveau Réalisme e della Pop Art internazionale. Nella realizzazione delle sue opere Rotella predilige la tecnica del décollage, ma esegue anche assemblages e ready-made con oggetti acquistati da rigattieri come tappi di bottiglia, corde, ceste di vimini e pezzi di stoffa. Dall'inizio degli anni sessanta, le sue opere si caratterizzano per la presenza dei divi del grande schermo e della musica come Marilyn Monroe, Liz Taylor, Marlon Brando ed Elvis Presley. Opera presentata in cornice.

Noleggia

150,00€

Noleggia
Daniele Galliano
ARARCO0106144

Daniele Galliano

Jesus' Soldiers 2008

ARARCO0106144

Daniele Galliano

Jesus' Soldiers 2008

Olio e smalti su tela. Titolo, data e firma al retro. Daniele Galliano, originario di Pinerolo, autodidatta di formazione, comincia ad esporre a Torino, dove vive e lavora, all'inizio degli anni '90, conquistandosi velocemente un posto di rilievo all'interno di quella nuova scena pittorica italiana che muove i suoi primi passi alla fine degli anni Ottanta. La sua tecnica pittorica appartiene al cosiddetto “realismo fotografico”, che prevede il passaggio dalla fotografia alla pittura, cambiando lo status dell'immagine che l'artista propone con uno sguardo nuovo e personale. Gli stessi titoli apposti alle opere danno una lettura delle scene assolutamente non neutrale, ma che ben esprime il pensiero obbligatorio dell'artista. Le sue immagini reinterpretate di luoghi e persone raggiungono il pubblico italiano e straniero e gli consentono di partecipare ad importanti personali e collettive in Europa e negli Stati Uniti. L'opera qui presentata propone una interpretazione di un momento liturgico tradizionale: la foto di gruppo di una Prima Comunione è trasformata da Galliano in una dichiarazione assoluta del potere al centro, con le figure bianche e nere dei bambini - lo yin e lo yang - e il porpora dell'universo di sfondo. L'opera è corredata di autentica su foto e di catalogo della personale di Galliano "All good things", realizzata presso lo Studio d'arte Raffaelli a Trento nel 2008, nella quale l'opera è stata esposta.

Contattaci

Contattaci

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK