risultati ricerca

prezzo

170 € 6000 € Applica

soggetto

dimensioni


18 cm 219 cm

25 cm 160 cm

0 cm 7 cm
Applica

risultati ricerca

ordina per

Noel Quintavalle (Noelqui)
ARARNO0126880
Noel Quintavalle (Noelqui)

Paesaggio 1927

ARARNO0126880
Noel Quintavalle (Noelqui)

Paesaggio 1927

Olio su tela. Firmato e datato in basso a sinistra. Al retro è presente cartiglio con l'indirizzo dello studio dell'artista e il titolo dell'opera; a matita è presente inoltre annotazione del proprietario (anch'egli pittore) "Dono dell'autore, 19-03-1930". Noel Quintavalle (noto con lo pseudonimo Noelqui), nativo di Ferrara ma cresciuto e formatosi artisticamente a Milano, fu artista poliedrico. Laureato in architettura, si formò alle arti da autodidatta, ma dopo la grande guerra a cui partecipò attivamente, si distinse velocemente ed espose in numerose mostre nazionali e internazionali; nel frattempo svolse anche attività letteraria pubblicando vari volumi (satira, fiabe, novelle, memorie della guerra) e si cimentò anche con la scultura e la xilografia. La sua produzione pittorica, iniziata come divisionista, fu poi influenzata dalla sintesi della pittura moderna. I soggetti a lui più cari furono il ritratto (con predilezione per le figure femminili particolari, quali le ballerine) e il paesaggio. Il paesaggio qui presentato - uno scorcio collinare, con una ampia veduta che si apre dal sentiero sotto l'albero frondoso - appartiene al periodo del Noelqui ancora vicino al Divisionismo, in cui egli utilizzava una tecnica a pennellate piccole, quasi puntiformi, dando una maggiore luminosità e circondando ogni elemento o figura di una magica aura. L'opera è presentata in cornice coeva.

Noleggia

600,00€

Noleggia
Jean-Pierre Thénot
ARAROT0124715
Jean-Pierre Thénot

Paesaggio Svizzero 1857

ARAROT0124715
Jean-Pierre Thénot

Paesaggio Svizzero 1857

Litografia a colori. Firmata e datata in basso a sinistra. Jean-Pierre Thénot è stato un pittore francese disegnatore e incisore, autore di trattati sulla pittura. La litografia propone uno scorcio paesaggistico con alte cascate sulla destra, probabilmente le cascate di Staubbach nel Canton Berna, ed è animata da figurine di pastori con il gregge e coppie in galante passeggiate; al centro del paesaggio è inserito uno chalet. La litografia fa parte di una serie di scorci paesaggistici della Svizzera. L'opera è presentata in cornice dorata coeva.

Noleggia

120,00€

Noleggia
Giuseppe Valsecchi
ARARNO0117342
Giuseppe Valsecchi

Due Paesaggi Montani

ARARNO0117342
Giuseppe Valsecchi

Due Paesaggi Montani

Dipinti a olio su compensato. Entrambi firmati in basso. Al retro si trovano ulteriore firma, con i titoli, che identificano le località ritratte, e le date. La più grande (44 x34 cm), del 1947, raffigura Valle Cordevole (Bellluno); la seconda (39.5 x 35), del 1962, raffigura La Grignetta dal Pian dei Resinelli. L'artista lecchese Giuseppe Valsecchi, pur avendo condiviso l'impegno umano e sociale del movimento milanese di Corrente (a cui aderirono artisti quali Guttuso, Treccani, Sassu), non trascurò una vena più altamente evocativa ed intimistica che si coglie sia nella produzione di ritratti che in quella dei paesaggi, ispirati dalle vedute dalle finestre delle sue abitazioni.

Noleggia

70,00€

Noleggia
Ernesto Alcide Campestrini
ARARNO0122037
Ernesto Alcide Campestrini

Dal Terrazzo Lungomare Lavagna 1972

ARARNO0122037
Ernesto Alcide Campestrini

Dal Terrazzo Lungomare Lavagna 1972

Olio su faesite. Firmato in basso a sinistra. Al retro il titolo, la data e l'ubicazione del paesaggio. L'artista milanese, figlio del famoso pittore Alcide Davide Campestrini, si dedicò alla natura morta, alla pittura di figura e al paesaggio alpino, con una tecnica legata alla scuola paterna ed alla tradizione tardo ottocentesca. In cornice in stile.

Noleggia

43,00€

Noleggia
Domenico De Bernardi
ARARNO0120460
Domenico De Bernardi

Paesaggio

ARARNO0120460
Domenico De Bernardi

Paesaggio

Olio su tavola. Firmato e datato in basso a sinistra. Al retro presente timbro "Domenico De Bernardi -Besozzo", ad autentica. La pittura del De Bernardi si inserisce nel solco della tradizione paesaggistica lombarda di stampo otto-novecentesco. Egli visse sempre a Besozzo, suo paese natale della provincia di Varese, ma viaggiò parecchio, in Italia e fuori d'Italia raccogliendo impressioni e ricercando, per riviverli nella sua opera, paesaggi nuovi; in particolare raccolse nuove suggestioni da un viaggio in Libia negli anni trenta, dal quale tornò con una tavolozza più vivace e mediterranea. Il paesaggismo fu il genere che predilesse, ma fu spesso attratto anche, con risultati altrettanto significativi, dalla 'natura morta'. Il piccolo paesaggio qui presentato è uno scorcio di colline su cui svettano cime più alte sullo sfondo, forse proprio le zone prealpine d'origine dell'artista; un piccolo borgo riempie il centro della scena, nella quale spiccano in particolare i diffusi steccati delle coltivazioni. L'opera è presentata in cornice coeva.

Noleggia

700,00€

Noleggia
Paesaggio Nord-Europeo
ARTPIT0001363
Paesaggio Nord-Europeo

ARTPIT0001363
Paesaggio Nord-Europeo

Inchiostro e acquarello su carta. Scuola fiamminga. Al retro etichetta di provenienza da importante collezione privata. Il disegno, abbozzato, propone la veduta di un'ampia vallata dal sentiero sulla collina che entra in un folto d'alberi. Presentato in cornice in stile.

Noleggia

300,00€

Noleggia
Paesaggio montano 1968
ARTNOV0002046
Paesaggio montano 1968

ARTNOV0002046
Paesaggio montano 1968

Olio su compensato.In basso a sinistra presente firma B.Roncaglia con data 1968. Scorcio di vallata alpina con laghetto all'ombra degli abeti. Presentato in cornice.

Noleggia

90,00€

Noleggia
Paesaggio firmato Zocchi
novità
ARARNO0151908
Paesaggio firmato Zocchi

Paesaggio con Covone

ARARNO0151908
Paesaggio firmato Zocchi

Paesaggio con Covone

Olio su tavola. Firmato G. Zocchi in basso a destra. Si tratta probabilmente di opera tarda del pittore fiorentino Guglielmo Zocchi, più noto per le vivaci scene di genere di ambientazione greco-romana, che gli valsero grande successo soprattutto all'estero. Rara la produzione paesaggistica. Il dipinto è presentato in cornice coeva con mancanze.

Noleggia

80,00€

Noleggia
Eruzione di Cenere dal Vesuvio del 1822
novità
ARAROT0150393
Eruzione di Cenere dal Vesuvio del 1822

ARAROT0150393
Eruzione di Cenere dal Vesuvio del 1822

Gouache su carta. Scuola napoletana del XIX secolo. Al retro in basso etichetta con il titolo. La gouache rientra nella produzione tipica da Grand Tour, che rese il golfo di Napoli e le vedute del Vesuvio soggetti ricorrenti e privilegiati della pittura vedutistica ottocentesca. Le sfumature rosate del cielo che si riflettono sul vulcano fumante e gli azzurri del cielo e del mare creano un'atmosfera tipicamente romantica. La scena è animata da numerose figure di popolani e barche di pescatori. L'opera è presentata in cornice fine '800.

Noleggia

175,00€

Noleggia
Giorgio Belloni
ARARNO0141427
Giorgio Belloni

Brunate 1925

ARARNO0141427
Giorgio Belloni

Brunate 1925

Olio su tela. Firmato e datato 1925 in basso a destra. Al retro è presente etichetta di provenienza da collezione privata. Nato a Codogno, dopo avere studiato a Verona Giorgio Belloni si stabilì a Milano nel 1890 e studiò all'Accademia di Brera, come allievo di G. Bertini, maturando nel clima della pittura lombarda e affermandosi ben presto nella rappresentazione del paesaggio. Pur studiando e avvicinandosi ad importanti artisti del tempo, Belloni non aderì pienamente né alla tecnica della macchia né a quella dell'"impressione", ma amalgamò piuttosto tali esperienze secondo una visione più aderente alla realtà, soffusa di un tenue e levigato lirismo: la sua pittura è soprattutto una ricerca di toni e di accordi di colore, impreziosita da una oculata e un poco leziosa eleganza formale, e rivela un mondo sereno e senza scosse, in cui è protagonista la natura. Anche con il maturare degli anni, le sue opere dimostrano una singolare fedeltà al gusto e alle preferenze giovanili, poichè il Belloni non si lasciò contaminare dagli interessi nuovissimi e rivoluzionari della pittura italiana ed europea del sec. XX, continuando fino alla fine ad operare secondo il gusto dell'ultimo Ottocento romantico. L'opera qui proposta presenta lo scorcio di una collina verdissima e dolce, quella di Brunate che si affaccia sulla città di Como, sulla quale spuntano piccoli aggregati di case, ed è sovrastata da un cielo con rarefatte nuvolette; la stesura del colore è a macchie, in cui le forme si sovrappongono a creare un'atmosfera sfumata. Il dipinto è stato restaurato e ritelato. E' presentato in cornice in stile.

Contattaci

Contattaci
Alfonso Corradi
ARARNO0141443
Alfonso Corradi

Ricovero del Tridente 1916

ARARNO0141443
Alfonso Corradi

Ricovero del Tridente 1916

Olio su cartone. Firmato in basso a destra. Al retro presente il nome con il titolo, che ubica il piccolo scorcio in Macedonia nel 1916, durante la I guerra mondiale. Alfonso Corradi, nato in Emilia ma formatosi e vissuto poi a Milano, fu studente di ornato all'Accademia di Brera e per alcuni anni si dedicò anche alla scenografia. Si specializzò nel paesaggio e intraprese una carriera espositiva concentrata soprattutto a Milano. Il soggetto qui proposto, benchè a carattere paesaggistico, rientra in una produzione rara di una serie di piccoli quadretti, quasi bozzetti, che riconduce alla prima guerra mondiale, in particolare alla spedizione militare di un corpo italiano in Macedonia nel 1916, inviata dal governo allo scopo di contrastare le forze austro-ungariche e bulgare nel corso della prima guerra mondiale e di controllare quel territorio. Non si ha peraltro ha documentazione della partecipazione diretta del pittore a tale campagna bellica. Il dipinto è in cornice.

Noleggia

105,00€

Noleggia
Paesaggio con Lago
ARAROT0138353
Paesaggio con Lago

ARAROT0138353
Paesaggio con Lago

Olio su tela. La scena di gusto romantico per le atmosfere rosate, propone uno scorcio di montagne alle cui pendici si apre un lago, con un borgo disteso sulla riva: la tipologia del paesaggio richiama il lago di Como. Piccole cadute di colore. Il dipinto è presentato in cornice coeva ridorata.

Noleggia

200,00€

Noleggia
Luigi Bini
ARARNO0120886
Luigi Bini

Paesaggio Montano

ARARNO0120886
Luigi Bini

Paesaggio Montano

Olio su tela. Firmato in basso a sinistra. Grande scorcio di declivi montani e cima innevata, con baite. L'artista toscano Luigi Bini fu pittore, ceramista e scultore, che non si sentiva legato alle tecniche tradizionali ma amava sperimentarne di nuove. Le sue opere pittoriche, tra le quali prevalgono i ritratti e gli studi di figura, furono realizzate prevalentemente a pastello e a tempera per conseguire vivaci e morbidi passaggi cromatici mediante ampi tocchi di pennello. L'opera proposta è presentata in cornice in stile.

Noleggia

275,00€

Noleggia
Paesaggio di Raul Viviani
ARARNO0107251
Paesaggio di Raul Viviani

Lago di Lecco

ARARNO0107251
Paesaggio di Raul Viviani

Lago di Lecco

Olio su cartone. Firmato in basso a sinistra. Scrittore e critico d'arte, oltre che pittore, disegnatore e incisore, Raul Viviani si formò artisticamente a Milano, ove esordì molto giovane ottenendo l'apprezzamento della critica. Egli fu prevalentemente paesaggista: pur avvicinandosi alla tecnica divisionista, Viviani pervase i suoi paesaggi di un'intima poesia e di un'atmosfera di sospensione temporale, che conferirono un marchio assolutamente personale alle sue opere. L'opera è presentata in cornice.

Noleggia

50,00€

Noleggia
Achille Zambelli
ARAROT0124265
Achille Zambelli

Paesaggio con Fiume 1910

ARAROT0124265
Achille Zambelli

Paesaggio con Fiume 1910

Olio su cartone. Firmato in basso a sinistra. Al retro ulteriore firma e la data. Il paesaggio collinare, attraversato da un torrente, è opera dell'artista lariano Achille Zambelli, la cui produzione pittorica si ritrova in diversi luoghi comaschi, città ove visse e lavorò per anni come insegnante all'Istituto Carducci. Nel 1923 lo Zambelli realizzò presso il museo delle scienze Casartelli di Como una serie di affreschi raffiguranti la storia del mondo animale e vegetale. Nel 1927, in occasione del "Convegno internazionale dei fisici", evento le cui sessioni scientifiche si tennero a Como nelle sale dell'Istituto Carducci e che richiamò nella città i padri della fisica moderna, Zambelli realizzò nelle decorazioni alle pareti della sala del Congresso - ribattezzata Sala dei Nobel - i medaglioni con i nomi dei Congressisti. Opera in cornice.

Noleggia

150,00€

Noleggia
Daniele Fontana
ARARNO0119514
Daniele Fontana

Paesaggio Montano

ARARNO0119514
Daniele Fontana

Paesaggio Montano

Olio su cartone. Firmato in basso a destra. Nato a Milano, Daniele Fontana lavorò spesso a Roma, dividendosi tra l'attività di disegnatore satirico e illustratore e quella di pittore figurativo e di genere. Grande caricaturista, sua è anche la raffigurazione di "donna turrita" dell'Italia, per anni simbolo ufficiale del governo e dello Stato italiano. Nell'ultimo periodo di vita aveva il suo studio a Lenno, sul Lago di Como, di cui questo paesaggio ritrae uno scorcio. Il dipinto è presentato in cornice anni '30, con cadute della doratura.

Noleggia

95,00€

Noleggia
Antonio Piatti
ARARNO0122308
Antonio Piatti

Barche in Scorcio Veneziano

ARARNO0122308
Antonio Piatti

Barche in Scorcio Veneziano

Olio su tela. Firmato e datato in basso a destra. Figlio di Domenico Piatti (1848 - 1915), apprezzato scultore e marmista da generazioni, Antonio Piatti si formò artisticamente dapprima come scultore nella bottega paterna, successivamente studiò all'Accademia di Brera ove passò definitivamente alla pittura alla scuola di Cesare Tallone; soggiornò successivamente a Parigi e a Roma ma anche a Chioggia, ove realizzò diversi paesaggi lagunari. Partecipò a numerose mostre e rassegne in Italia e all'estero, portando opere che dalla vaporosità pittorica propria della Scapigliatura, si lasciarono poi contaminare dalle nuove istanze del liberty e dall'eleganza della pittura alla moda. L'opera presentata appartiene al gruppo dei paesaggi ispirati dalle lagune chioggiotte. E' presentato in cornice dorata coeva.

Noleggia

160,00€

Noleggia
Giulio Cesare Vinzio
ARARNO0137108
Giulio Cesare Vinzio

Libeccio

ARARNO0137108
Giulio Cesare Vinzio

Libeccio

Olio su tavola. Firmato in basso a destra. Al retro ulteriore firma, il titolo e cartiglio della Galleria Dedalo di Milano. Giulio Cesare Vinzio, artista di origine livornese, si forma artisticamente a Firenze, frequentando lo studio di Giovanni Fattori. Nella campagna intorno a Firenze egli comincia a dipingere paesaggi dal vero, con protagonisti buoi, contadini, cavalli paesaggi della Maremma, resi con colori accesi e forti contrasti cromatici. Dall'inizio del Novecento, mentre espone in tutta Italia e all'estero, si trasferisce in Piemonte e si avvicina alla pittura divisionista: pur continuando a prediligere i paesaggi agresti e le realtà bucoliche, li rappresenta nelle atmosfere dei crepuscoli, dei notturni, delle albe, realizzati non più con pennellate ampie, ma piccoli tratti divisi tra loro. Nel 1921 entra a far parte del Gruppo Labronico, che lo riavvicina al naturalismo verista delle origini. L'opera qui presentata propone uno scorcio di una spiaggia maremmana, battuta dal libeccio, il vento che spira dal sud in tutto il Mediterraneo. La tecnica è quella del realismo, utilizzando pennellate ampie e sovrapposte. In cornice.

Noleggia

200,00€

Noleggia
Cristoforo De Amicis
ARARNO0110824
Cristoforo De Amicis

Pomeridiana

ARARNO0110824
Cristoforo De Amicis

Pomeridiana

Olio su tela. Firmato in basso a destra. Al retro ulteriore firma e il titolo. Cristoforo De Amicis si formò artisticamente dapprima all'Accademia Albertina di Torino, poi all'Accademia di Brera di Milano, città nella quale risiedette per tutta la vita, dipingendo e insegnando all'Accademia. All'inizio degli anni '30 lasciò momentaneamente la carriera di pittore per dedicarsi all'architettura, ma ritornò poi alla pittura figurativa. Negli anni della seconda guerra mondiale si avvicinò alle espressioni post-cubiste, ma dagli anni '60, complice la grave depressione che colpì la moglie, l'artista passò ad una produzione più intimista, nella quale trovò spazio il tema del nudo e quello della natura morta. A fine anni '70 ritornò a dipingere anche i paesaggi della campagna lodigiana, quale quello qui proposto, che affiancarono le nature morte, le composizioni floreali, le Madonne: in questa produzione De Amicis passò ad uno stile vicino al Chiarismo, che riscosse molto successo. Il dipinto è presentato in cornice.

Noleggia

170,00€

Noleggia
Paesaggio di Raul Viviani
ARARNO0107254
Paesaggio di Raul Viviani

Romagna

ARARNO0107254
Paesaggio di Raul Viviani

Romagna

Olio su cartone. Firmato in basso a sinistra. Scrittore e critico d'arte, oltre che pittore, disegnatore e incisore, Raul Viviani si formò artisticamente a Milano, ove esordì molto giovane ottenendo l'apprezzamento della critica. Egli fu prevalentemente paesaggista: pur avvicinandosi alla tecnica divisionista, Viviani pervase i suoi paesaggi di un'intima poesia e di un'atmosfera di sospensione temporale, che conferirono un marchio assolutamente personale alle sue opere. L'opera è presentata in cornice.

Noleggia

50,00€

Noleggia

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK