prezzo

460 € 2930 € Applica

tecnica artistica

  • Scultura-Volume [12]
  • Arazzo [1]
  • Fotografia [1]
  • Tecnica Mista [6]
  • Stampa Multiplo [2]
  • Vetrata [1]
  • Stampa [6]
  • Pittura [222]
  • Disegno [17]
  • Ricamo [2]

dimensioni


17 cm 95 cm

11 cm 134 cm

0 cm 6 cm
Applica

ordina per

Gruppo di Antichi Libretti Figurati Giapponesi
ARAROT0165075
Gruppo di Antichi Libretti Figurati Giapponesi

ARAROT0165075
Gruppo di Antichi Libretti Figurati Giapponesi

Composti da fogli xilografati, cuciti insieme e in parte colorati, con figure e testi abbinati. Il gruppo è composto da 23 libretti, dei quali due in tre copie ed uno in quattro copie; un'altra coppia presenta stessa copertina ma contenuti differenti. I libretti si possono considerare come "manga" del XIX secolo: la parola "manga" ancor oggi può designare tante produzioni diverse, come vignette singole, disegni sparsi, illustrazioni più elaborate, strisce a fumetti, albi a fumetti, nonché disegni animati. Partendo quindi dall'assunto che non esiste una “forma manga” ma diversi modi di concepire oggetti e forme grafiche tutti denominabili con tale parola, il termine manga si può attestare nell'uso letterario e saggistico in Giappone già nel XVIII secolo per indicare, come detto sopra, disegni e bozzetti. Ma è dalla prima metà dell'Ottocento che si afferma, grazie alla progressiva pubblicazione, a partire dal 1814, dei 15 volumi di illustrazioni, studî, divertimenti grafici e dettagliate stampe bicromatiche di Katsushika Hokusai. Se invece si vuole dare alla parola il significato più specifico di “storie disegnate in sequenza”, l'esordio allora va collocato alla seconda metà del XIX secolo, analogamente a come avvenuto in Europa e negli Stati Uniti per i fumetti. I libretti si presentano in buone condizioni.

Noleggia

415,00€

Noleggia
Acquaforte di Ferdinand Schmutzer
ARAROT0226577
Acquaforte di Ferdinand Schmutzer

Il Joachim Quartet 1904

ARAROT0226577
Acquaforte di Ferdinand Schmutzer

Il Joachim Quartet 1904

Acquaforte. Firmato in basso a destra; ulteriore firma e la data sull'angolo superiore dello spartito musicale. Si tratta di un famoso ritratto eseguito dal fotografo e incisore viennese Ferdinand Schmutzer, del quartetto musicale diretto dal maestro Joseph Joachim (1831 -1907), famoso violinista, compositore e direttore d'orchestra ungherese. Tra i ritratti famosi eseguiti da Schmutzer si ricordano quelli di Albert Einstein, di Sigmund Freud, di Richard Strauss. L'opera è presentata in cornice.

Noleggia

732,00€

Noleggia
Manifesto Anti-Razzista 1968
ARARCO0154941
Manifesto Anti-Razzista 1968

ARARCO0154941
Manifesto Anti-Razzista 1968

Stampa su carta. Raro manifesto anti-razzista che, come da dicitura in basso, fu pubblicato come supplemento alla rivista "MAI" del giugno '68 , nella serie "I manifesti di MAI di Giò" (Giorgio Tavaglione). Si tratta di un manifesto dei movimenti beat che si diffusero in Italia negli anni 1967-1968: grazie all'utilizzo del ciclostile, che permise la stampa in proprio di numerosissimi volantini, manifesti, antologie poetiche, piccole plaquette e soprattutto riviste, i giovani beatniks crearono un canale di informazione alternativo che rappresentò il veicolo di diffusione primario dei principi che animavano il movimento beat, in contrapposizione ai circuiti culturali e di comunicazione ufficiali. All'interno delle riviste, e in generale nelle varie attività beat, la scrittura poetica assunse un ruolo essenziale come parte integrante della pratica di dissenso, poiché rappresentava una delle principali forme d'espressione e di affermazione di un diverso ideale di vita, nonché di una diversa idea di collettività. Giorgio Tavaglione fu uno degli esponenti artistici più noti del movimento beat: da completo autodidatta Giò disegnò i poster, i flyer e le cover delle prime riviste underground italiane degli anni '60. Tavaglione morì prematuramente in un tragico incidente. Opera in cornice.

Noleggia

140,00€

Noleggia
Serigrafia  di Ibrahim Kodra
ARARCO0176124
Serigrafia di Ibrahim Kodra

ARARCO0176124
Serigrafia di Ibrahim Kodra

Serigrafia su cartone applicato su tela. Firmato in basso a destra. La serigrafia è stata sottoposta dall'autore a ritocchi successivi a tempera, e riquadrata a matita. La pittura di Kodra, pittore albanese formatosi artisticamente in Italia e attivo in ambito milanese, consiste in un'interpretazione personale, di tipo fantastico, del cubismo, con la peculiarità che le scomposizioni tipiche del cubismo analitico vengono proposte secondo un'impostazione propria più del cubismo sintetico. Il paesaggio marino qui raffigurato, con barche a vela che navigano in prossimità di una costa, rientra nella produzione più tarda, in cui spesso viene evocato il paese natio.

Noleggia

140,00€

Noleggia
Cromolitografia Madonna del Rosario
ARAROT0227759
Cromolitografia Madonna del Rosario

ARAROT0227759
Cromolitografia Madonna del Rosario

Cromolitografia su carta, arricchita da applicazioni in metallo argentato che definiscono le aureole della Madonna e del Bambino. La litografia ovale è collocata inoltre in una teca anch'essa pregevolmente arricchita con inserti in metallo argentato e dorato, che definiscono ulteriori cornici con decori a motivo prettamente floreale. La rappresentazione presenta la Madonna che tiene in mano la corona del Rosario e in braccio il Bambin Gesù, affiancati ai lati da due santi dell'ordine domenicano. L'ulteriroe cornice con vetro è in legno lavorato con intagli dorati.

Noleggia

165,00€

Noleggia
Gruppo di quattro Incisioni con disegni di Vincenzo Gazzotto
ARAROT0188946
Gruppo di quattro Incisioni con disegni di Vincenzo Gazzotto

ARAROT0188946
Gruppo di quattro Incisioni con disegni di Vincenzo Gazzotto

Incisioni a bulino su rame. Disegnate da Vincenzo Gazzotto e incise da Antonio Bernati (1792-1873) nel 1833, si tratta di quattro incisioni tratte dal repertorio figurato "Il costume di tutte le nazioni e di tutti i tempi, descritto e illustrato con atlante" pubblicato da Lodovico Menin tra il 1833 e il 1843. Ogni tavola è numerata in alto a destra, e reca in alto al centro l' indicazione della regione geografica e del periodo storico delle scene di costume raffigurate. Si hanno costumi: Lombardi sec. IX - X; Lombardi sec. XIV -XV; Toscani sec. XIII-XIV; Marca Trevigiana sec. XIV. Le incisioni sono presentate in cornici lignee di metà '900, in stile antico.

Noleggia

115,00€

Noleggia