Angelo Dall'Oca Bianca

Ritratto Maschile di Profilo

Codice :  ARAROT0157846

700,00
Noleggia
Per noleggi di durata superiore ai 30 giorni è necessario contattare l'assistenza clienti
Contattaci
Vai su www.dimanoinmano.it per acquistare il prodotto
Acquista
Angelo Dall'Oca Bianca

Ritratto Maschile di Profilo

Codice :  ARAROT0157846

700,00
Noleggia
Per noleggi di durata superiore ai 30 giorni è necessario contattare l'assistenza clienti
Contattaci
Vai su www.dimanoinmano.it per acquistare il prodotto
Acquista

Angelo Dall'Oca Bianca - Ritratto Maschile di Profilo

Caratteristiche

Ritratto Maschile di Profilo

Artista:  Angelo Dall'Oca Bianca (1858-1942)

Titolo opera:  Ritratto Maschile di Profilo

Epoca:  XIX Secolo - dal 1801 al 1900 , XX Secolo - dal 1901 al 2000

Soggetto:  Ritratto/Volto

Tecnica artistica:  Pittura

Specifica tecnica:  Olio su Cartone

Descrizione : Ritratto Maschile di Profilo

Olio su cartone. firmato in basso a destra, con dedica "all'amico G. Rutelli". Di umili origini, Angelo Dall'Oca Bianca, anche una volta divenuto affermato e apprezzato artista, frequentante l'ambiente artistico-culturale italiano e internazionale, mantenne sempre il legame con la sua città, continua fonte di ispirazione per la sua produzione artistica, e per i suoi poveri; nel 1939 costruì a Verona il Villaggio Dall'Oca, a beneficio dei poveri della città, e nel 1941 fece testamento, lasciando tutto il suo denaro e i suoi quadri alla città di Verona per opere assistenziali. La sua pittura fu sempre di stampo prettamente verista, influenzata soprattutto dal contatto con Giacomo Favretto che gli gli consentì di arricchire la sua tecnica pittorica con colori brillanti e uno stile ampio e vaporoso, e dall'utilizzo della fotografia come memoria per la rappresentazione del vero. L'opera, un ritratto di un personaggio maschile visto di profilo, risulta vivace nei colori. E' presentato in cornice in stile.

Condizione prodotto:
Prodotto in buone condizioni, presenta piccoli segni di usura.

Dimensioni cornice (cm):
Altezza: 50
Larghezza: 40
Profondità: 4

Dimensioni opera (cm):
Altezza: 30
Larghezza: 20

Informazioni aggiuntive

Artista: Angelo Dall'Oca Bianca (1858-1942)

Nato a Nato a Verona da famiglia di umili origini, Angelo Dall'Oca, dovette lavorare fin da giovane come manovale per sostenere la famiglia, a seguito della morte del padre. Incoraggiato dallo scultore concittadino Ugo Zannoni, che si interessò al ritratto "Mio padre", Angelo dal 1873 al 1876 potè frequentare l'Accademia Cignaroli di Verona, ancora legata ai soggetti tradizionali della ritrattistica e del Vedutismo veneti. Nel 1876 ottenne i primi apprezzamenti dalla critica e si trasferì a Venezia dove frequentò corsi liberi di nudo all'Accademia di Belle Arti e lo studio del verista Giacomo Favretto, dal quale apprese anche l'utilizzo della fotografia come elemento preparatorio del dipinto, e aggiunse il suffisso Bianca al proprio cognome. Dal quel periodo cominciò a partecipare alle mostre di pittura italiane. A partire dal 1885 entrò in contatto con i fratelli Vittore e Alberto Grubicy, noti mercanti internazionali d'arte con base a Milano, decisivi nell'incentivare le vendite delle opere di Dall'Oca Bianca e accrescere la sua notorietà; proprio la presenza nella città lombarda agevolò inoltre la sua conoscenza con Giovanni Segantini, Emilio Longoni e altri noti esponenti della corrente divisionista. Per completare la sua formazione pittorica e consolidare i positivi riscontri ottenuti dalla critica, decise di trasferirsi a Roma dove conosce personaggi di rilievo culturale come Giosuè Carducci, Gabriele D'Annunzio e Francesco Paolo Michetti, con il quale si avvicinò al mezzo fotografico che utilizza come bozzetto per i soggetti da trasporre sulla tela; nella capitale venne introdotto alla regina Margherita di Savoia, che gli commissionò vari dipinti. In questo periodo partecipò alle esposizioni Biennali di Venezia. Dal 1911, a seguito di diversi attacchi da parte della critica specializzata e dagli artisti contemporanei pe la sua pittura rimasta legata al soggetto verista, considerato non più attuale e ripetitivo, Dall'Oca tornò a Verona e si appartò, rifiutandosi di partecipare alle mostre, continuando a partecipare solo allo sviluppo della cultura nella sua città, battendosi per la preservazione del suo patrimonio storico. Nel 1939 viene inaugurato a Verona il Villaggio Dall'Oca, costruito a beneficio dei meno abbienti della città grazie ad una donazione del pittore tramite il ricavato della vendita del dipinto Ave Maria e in seguito ampliato con il suo lascito testamentario del 1941. Muore nella sua casa nel 1942.

Epoca:

XIX Secolo - dal 1801 al 1900

XX Secolo - dal 1901 al 2000

Soggetto: Ritratto/Volto

Tecnica artistica: Pittura

La pittura è l'arte che consiste nell'applicare dei pigmenti a un supporto come la carta, la tela, la seta, la ceramica, il legno, il vetro o un muro. Essendo i pigmenti essenzialmente solidi, è necessario utilizzare un legante, che li porti a uno stadio liquido, più fluido o più denso, e un collante, che permetta l'adesione duratura al supporto. Chi dipinge è detto pittore o pittrice. Il risultato è un'immagine che, a seconda delle intenzioni dell'autore, esprime la sua percezione del mondo o una libera associazione di forme o un qualsiasi altro significato, a seconda della sua creatività, del suo gusto estetico e di quello della società di cui fa parte.

Specifica tecnica: Olio su Cartone

Disponibilità prodotto

Il prodotto è visibile presso Cambiago

Disponibilità immediata
Pronto per la consegna in 2 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine del prodotto.
Consegna tra i 7 e i 15 giorni in tutta Italia. Per le isole e le zone difficilmente raggiungibili i tempi di consegna possono variare.

Proposte alternative
Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ulteriori informazioni. OK