prezzo

200 € 1450 € Applica

specifica tecnica

dimensioni


22 cm 69 cm

30 cm 89 cm

3 cm 6 cm
Applica

ordina per

Giovanni Lomi
ARARNO0156404
Giovanni Lomi

Tacchini

ARARNO0156404
Giovanni Lomi

Tacchini

Olio su compensato. Firmato in basso a destra. Al retro cartiglio con l'indicazione N.9 e il titolo. Artista livornese del Gruppo Labronico, Giovanni Lomi si dedicò alla produzione di figure e paesaggi, esprimendo un forte lirismo soprattutto nelle marine. Fu anche un discreto baritono e seppe coniugare l'amore per la musica con quella per la pittura. Cresciuto in campagna in famiglia di povera estrazione sociale, sviluppò amore per la natura e gli animali, che furono spesso soggetti delle sue opere. L'opera è presentata in cornice in stile.

Noleggia

363,00€

Noleggia
Rodolfo Paoletti
ARARNO0120480
Rodolfo Paoletti

Gondole a Venezia

ARARNO0120480
Rodolfo Paoletti

Gondole a Venezia

Olio su compensato. Firmato in basso a destra. Scorcio di calle veneziana con gondola che parte dal piccolo molo. Nato e formatosi artisticamente a Venezia, da famiglia di artisti, Paoletti si trasferì successivamente a Milano, ove continuò la sua carriera dedicandosi, oltre che alla pittura, all'illustrazione di riviste. Il tema veneziano rimase peraltro ricorrente nella sua produzione pittorica: mantenendo il legame con la pittura vedutista veneziana di fine '800, Paoletti traduce in forme di colore e luce gli scorci della sua città. In cornice coeva.

Noleggia

185,00€

Noleggia
Rodolfo Paoletti
ARARNO0120475
Rodolfo Paoletti

Scorcio Veneziano con Maschere

ARARNO0120475
Rodolfo Paoletti

Scorcio Veneziano con Maschere

Olio su compensato. Firmato in basso al centro. Scorcio di calle veneziana in prossimità dell'arco di ingresso ad un palazzo; sul ponticello a destra, alcune figure in costume settecentesco e in maschera. Nato e formatosi artisticamente a Venezia, da famiglia di artisti, Paoletti si trasferì successivamente a Milano, ove continuò la sua carriera dedicandosi, oltre che alla pittura, all'illustrazione di riviste. Il tema veneziano rimase peraltro ricorrente nella sua produzione pittorica: mantenendo il legame con la pittura vedutista veneziana di fine '800, Paoletti traduce in forme di colore e luce gli scorci della sua città. Il dipinto è presentato in cornice coeva.

Noleggia

275,00€

Noleggia
Emilio Vacchetti
ARARNO0135528
Emilio Vacchetti

Vaso di Fiori 1956

ARARNO0135528
Emilio Vacchetti

Vaso di Fiori 1956

Olio su compensato. Firmato e datato in basso a sinistra. Il pittore piemontese Emilio Vacchetti si dedicò prevalentemente alle composizioni floreali in vaso e a i paesaggi, scorci delle montagne piemontesi. L'opera dai colori caldi e sfumati, è presentata in cornice

Noleggia

150,00€

Noleggia
Luigi Bini
ARARNO0120464
Luigi Bini

Natura Morta con Mele 1932

ARARNO0120464
Luigi Bini

Natura Morta con Mele 1932

Olio su compensato Firmato e datato in alto a destra. La composizione presenta diverse mele sul tavolo sparse insieme ad altri elementi: il piatto, la brocca e il bicchiere, il calice, alcuni vasetti. L'artista toscano Luigi Bini fu pittore, ceramista e scultore, che non si sentiva legato alle tecniche tradizionali ma amava sperimentarne di nuove. Le sue opere pittoriche, tra le quali prevalgono i ritratti e gli studi di figura, furono realizzate prevalentemente a pastello e a tempera per conseguire vivaci e morbidi passaggi cromatici mediante ampi tocchi di pennello. L'opera è presentata in cornice coeva.

Noleggia

113,00€

Noleggia
Rodolfo Paoletti
ARARNO0120887
Rodolfo Paoletti

Scorcio veneziano con Maschere e Ponte

ARARNO0120887
Rodolfo Paoletti

Scorcio veneziano con Maschere e Ponte

Olio su compensato. Firmato in basso a destra. Veduta di un ponte che sormonta un canale in mezzo alla vegetazione; sopra di esso delle figure in maschera, al di sotto transita una gondola. Nato e formatosi artisticamente a Venezia, da famiglia di artisti, Paoletti si trasferì successivamente a Milano, ove continuò la sua carriera dedicandosi, oltre che alla pittura, all'illustrazione di riviste. Il tema veneziano rimase peraltro ricorrente nella sua produzione pittorica: mantenendo il legame con la pittura vedutista veneziana di fine '800, Paoletti traduce in forme di colore e luce gli scorci della sua città. In cornice coeva.

Noleggia

160,00€

Noleggia
Rodolfo Paoletti
ARARNO0120471
Rodolfo Paoletti

Scorcio Veneziano con Maschere

ARARNO0120471
Rodolfo Paoletti

Scorcio Veneziano con Maschere

Olio su compensato. Firmato in basso a destra. Scorcio di abitazione veneziana, con l'accesso dal ponticello sulla calle, in prossimità del quale è ormeggiata una gondola; due figure di maschere veneziane stanno entrando nella casa. Nato e formatosi artisticamente a Venezia, da famiglia di artisti, Paoletti si trasferì successivamente a Milano, ove continuò la sua carriera dedicandosi, oltre che alla pittura, all'illustrazione di riviste. Il tema veneziano rimase peraltro ricorrente nella sua produzione pittorica: mantenendo il legame con la pittura vedutista veneziana di fine '800, Paoletti traduce in forme di colore e luce gli scorci della sua città. Il dipinto è presentato in cornice coeva.

Noleggia

160,00€

Noleggia
Aldo Da Cortiana
ARARNO0120476
Aldo Da Cortiana

Ritratto di Bimba

ARARNO0120476
Aldo Da Cortiana

Ritratto di Bimba

Olio su compensato. Firmato in basso a destra. Poco si sa del pittore milanese Aldo Colombo, detto da Cortiana (che parrebbe essere in realtà Corti Ana, ovvero la storica Cascina Corte Anna di Busnago), nella cui produzione prevalgono gli scorci di Milano e delle sue campagne. Gradevole questo ritratto , tenero nei colori pastello e nell'atteggiamento della bimba. In cornice coeva.

Noleggia

55,00€

Noleggia
Charles Moody (1979)
ARTCON0000422
Charles Moody (1979)

Olio su compensato

ARTCON0000422
Charles Moody (1979)

Olio su compensato

Charles Moody (1979), olio su compensato. Firmato al retro. L'opera è stata esposta alla personale dell'artista "Borderland" presso la Galleria Corso Venezia Otto a Milano, come dimostra il cartiglio cartaceo al retro. Charles Moody si laurea nel 2003 all'Art Institute of Boston e, dopo tre anni vissuti a Milano, sceglie di vivere a New York. Nella sua arte l'attenzione è rivolta al processo (arte concettuale, process art) più che al contenuto dell'immagine ed è in questo scarto che la pittura si esprime al meglio. Un'arte che nasce dall'approvazione di immagini televisive (quasi mai cinematografiche) ed in particolare da popolari soap opera. Il lavoro di Moody va oltre l'immagine mediale di massa personalizzando la scelta su immagini particolari che, ai suoi occhi, offrono una potenzialità narrativa; sono immagini di transizione, momenti di passaggio tra una scena e l'altra. L'artista si serve di una manualità pittorica ad olio per riprodurre la bassa qualità dell'immagine televisiva esaltando l'effetto "blurring", di sfocatura. Ci troviamo di fronte ad una perdita della dimensione spaziale, in una temporalità confusa-diffusa-impalpabile in cui si fa fatica a riconoscere i confini (appunto "Borderland"). In queste distorsioni percettive, in cui il tempo si dilata si espande, ogni quadro rappresenta un "punto di indiscernibilità" all'interno del quale il riconoscimento dell'oggetto rappresentato passa in secondo piano. Il tempo di Moody non è né cronaca né storia ma sospensione. (Da "Charles Moody, Borderland", a cura di Gianni Romano, catalogo della mostra, CorsoVeneziaOtto, novembre-dicembre 2009)

Noleggia

50,00€

Noleggia